Lecce, in arrivo la decisione di Toscano

minerva

LECCE- Nella giornata di lunedì si conoscerà forse il nome del nuovo allenatore del Lecce. Si saprà sicuramente se sulla panchina giallorossa ci sarà Mimmo Toscano, il tecnico sul quale sono concentrate le attenzioni della società leccese, ma il tempo di attesa sta per scadere perché entro metà della prossima settimana il Lecce deve avere necessariamente una nuova guida tecnica.
Una cosa è certa: Toscano non sarà un allenatore disoccupato e nelle prossime ore troverà un accordo per separarsi dal Novara, società che lo tiene sottocontratto fino al 2016. A corteggiare Toscano c’è anche la Ternana, ma l’allenatore piemontese si sta convincendo ad accettare l’offerta del Lecce. Almeno ci sta pensando con più frequenza scartando altre ipotesi. E nella giornata di lunedì il Lecce deciderà se continuare ad aspettare Toscano o svoltare ed inseguire un altro tecnico.

Non è escluso che lunedì possa essere la giornata dell’annuncio ufficiale del nuovo allenatore. La società giallorossa è molto attiva, ma si guarda bene dal rivelare nomi che possono mandare a monte contatti avviati da tempo e tenuti in gran segreto.

Il club leccese, quindi, deve rimuovere il primo blocco sulla strada del rinnovamento. La scelta del nuovo allenatore è il primo passo per schiudere la porta del calciomercato e avviare la costruzione della nuova squadra.

La società di Sticchi Damiani ha però cominciato a sondare il terreno per altri allenatori qualora Toscano dovesse rifiutare l’offerta del Lecce. Sull’agenda del direttore sportivo Stefano Trinchera ci potrebbe essere il nome di Brini, sfortunato nella passata stagione con il Benevento dopo aver portato il Carpi in B, nel 2013, proprio a spese del Lecce.

Come detto, il Lecce si è dato una scadenza. Non si andrà oltre metà settimana per mettere sotto contratto un nuovo tecnico. Il ritiro pre campionato si avvicina ed entro metà luglio la squadra deve essere già al lavoro.

E’ sicuro che nella nuova compagine ci sarà qualche volto conosciuto. Trinchera, anche nei giorni scorsi, ha avviato contatti con i calciatori sotto contratto con il Lecce: Moscardelli, Papini, Salvi, Doumbia, Abruzzese, Vinetot. Sicuramente Moscardelli e Papini sono due elementi che ogni allenatore vorrebbe. Pertanto il Lecce deve comunicare ai diretti interessati le proprie intenzioni prima che ci sia (o già c’è) l’azione di disturbo di altre società interessate a due calciatori di sicuro affidamento. Meno urgenti, in questo momento, sono le pratiche che riguardano i calciatori in uscita. Due, in particolare, hanno diverse richieste e sono Falco e Perucchini. Per il trequartista di Pulsano si è fatto avanti il Frosinone, ma anche il Carpi. Per il portiere, nelle ultime ore, si registra l’interesse del Palermo.

Intanto tra lunedì e martedì la nuova società formalizzerà l’atto di iscrizione al prossimo campionato di Lega Pro e la fidejussione, pari a 400 mila euro, di cui si è fatto carico l’azionista di riferimento, l’imprenditore Enrico Tundo.

 
Ottica Salomi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*