Senza acqua né luce, gli chiedono i soldi del canone Rai e lui butta il televisore

TREPUZZI- A Trepuzzi un inquilino residente in una casa popolare in cui mancano da mesi la luce e l’acqua, perde le staffe -in maniera pacifica- quando alla sua porta si presenta un ispettore del fisco che lo invita a pagare il canone Rai, pena una multa e il pignoramento del televisore.
Davanti all’ispettore, che gli ha consegnato un conto corrente già compilato, esortandolo a pagare al piu’ presto il canone, l’uomo, esasperato, ha preso il televisore e lo ha gettato in un bidone della spazzatura.

È un inquilino delle palazzine in via Jacopone da Todi e fa parte delle famiglie che, arrivate allo stremo, hanno anche scritto al presidente della repubblica. 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*