Comuni “Smart” con sms e app: 8 amministrazioni salentine hanno scelto “Amicomune”

LECCE- Nella stagione dei tagli dei finanziamenti centrali, della spending review sempre più severa, degli obblighi di associazione delle funzioni, i Comuni – fibra e segno di identità del territorio – fanno sempre più fatica a far quadrare i bilanci, a comunicare quanto realizzato (pur in condizione di difficoltà) e a rispondere all’elettore. Per avvicinare in concreto giunte e cittadini, puntando con convinzione sulle opportunità garantite dai nuovi media, già otto amministrazioni salentine hanno scelto il servizio sms e app “Amicomune” promosso dalla società salentina Darko: nel dettaglio, i centri dell’Unione dell’Entroterra Idruntino, Cursi, Bagnolo, Palmariggi e Cannole (che fanno squadra anche grazie alle nuove tecnologie), e a livello di singola amministrazione, Ortelle, Miggiano, Castrì e Tuglie.

Sindaci e rappresentanti delle otto municipalità al via hanno animato – alle Officine Cantelmo – un denso momento di illustrazione del servizio e di confronto sui temi più caldi, tra timori per un eccesso di ridimensionamento delle funzioni in capo ai comuni e valorizzazione del ruolo di istituzione più vicina al cittadino.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*