CronacaEditorialiPolitica

Nascerà un mega ponte grazie a 4milioni e mezzo di finanziamento ma le strade di Lecce degne del Terzo Mondo

LECCE- Sono decenni che sentiamo parlare del ribaltamento della stazione ferroviaria e, forse, questa sarà la volta buona. Sono decenni che sognano una città culturalmente avanzata ma spesso capiamo che potrebbe non essere facile , se non per la prosopopea di qualcuno che potrebbe indurci a crederci.

Da qui a qualche giorno i cittadini che vivono tra: via dei Ferrari, Via del Ninfeo, via Codacci Pisanelli e viale Grassi dovranno sopportare ,per quasi due anni , dei lavori pubblici che porteranno alla realizzazione del ponte di Via del Ninfeo con un progetto firmato dal notissimo ingegnere portoghese Alvaro Siza.

4 milioni e 500 mila euro per un ponte di circa 70 metri che collegherà il Parco delle Cave con Via del Ninfeo, con all’estremità del ponte una mega caffetteria di 350metri quadri, un grande ascensore ed una strabiliante terrazza panoramica. In questo progetto rientrerebbe anche il noto ribaltamento della stazione ferroviaria ma è ancora tutto da fare. Sarà certamente una mega struttura, sarà bello viverla peccato, però, caro assessore Messuti che una volta scesi dal sogno panoramico i leccesi, ed i turisti, debbano vivere le vie della città con “l’ansia da pneumatico” se non anche “dell’anca a rischio”.

Sì, ha compreso bene, Lecce e le sue strade non sono all’altezza dell’architetto Siza ma rappresentano bene una città sottosviluppata. Oltre il basolato del centro storico, almeno il 60% delle vie periferiche e centrali accolgono crateri, e craterini, che mettono a rischio le auto di lavoratori, dei disoccupati e dei turisti se non anche caviglie e gambe… Caro assessore Messuti, pensare in grande è bene, volare alto anche ma chi sta sotto pensa grandi ed inconfessabili cose e farebbe volare in alto qualcuno quando è costretto ad andare da un ortopedico o da un meccanico…Le grandi cose si possono fare se si è in grado di risolvere le piccole altrimenti, con un finanziamento di 4 milioni e mezzo ed una grande firma internazionale, chiunque potrebbe amministrare una città da Sindaco o da assessore.

Cordialmente Giuseppe Vernaleone

Articoli correlati

Brindisi, Fratelli d’Italia resta in maggioranza

Mimmo Consales

Brindisi, rapina ad ufficio postale del rione Commenda. Esploso un colpo in aria

Mimmo Consales

Inseguito dai carabinieri, si schianta contro un’auto: arrestato 31enne

Redazione

Più Vigili Del Fuoco in Salento: 6 nuove squadre per far fronte alla crisi

Redazione

Percepivano il Reddito di Cittadinanza senza averne diritto: denunciati in tre dalle Fiamme Gialle

Redazione

Rapina in pieno giorno a Tuglie nello studio di un commercialista

Redazione