A Lequile, “Liberi e forti” dichiara guerra ai paesi limitrofi

LEQUILE- Affisso in piazza San Vito a Lequile, ma si può leggere anche in altre zone del comune, e dei paesi vicini, San Pietro in Lama e San Cesario un manifesto che fa discutere ed invita alla “guerra”.
La firma è di un’associazione: “Liberi e forti”. “Alla luce delle normative per contrastare lo sperpero di pubblico denaro. L’associazione  di Lequile, avendo appreso che a breve il Governo nazionale imporrà la Federazione in un ente unico dei tre comuni di Lequile, San Pietro in Lama e San Cesario, proclama l’immediata dichiarazione dello stato di guerra con conseguente mobilitazione generale per l’invasione e la conquista dei due comuni limitrofi”.

L’associazione “Liberi e forti” vuole che un giorno la storia racconti che noi decideremo in piena autonomia secondo la tradizione messapica.”

Chiaramente poco convinto della fusione in un unico ente questo gruppo di cittadini di Lequile.

20150617_105108

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*