Inseguimento a largo di Leuca, arrestato scafista brindisino: feriti due migranti

LEUCA- Un inseguimento al largo di Leuca termina con l’arresto di uno scafista, due feriti e l’arrivo di 14 migranti iracheni, al momento trasportati presso il centro di prima accoglienza il Don Tonino Bello di Otranto.
Tutto è accaduto in tarda mattinata quando le Fiamme Gialle hanno avvistato un gommone che procedeva a velocità sostenuta nei pressi del Ciolo. Immediato l’intervento di un pattugliatore del reparto operativo aeronavale della Guardia di Finanza di Bari. Lo scafista però sembrava non voler arrendersi. Scatta quindi l’inseguimento e alla fine le Fiamme Gialle riescono ad avere la meglio bloccando il natante.

A bordo del gommone 14 iracheni, tra uomini, donne e minori. Durante l’inseguimento a mare, un uomo ha riportato un forte trauma cranico e una ragazzina quindicenne alcune contusioni. L’uomo è stato portato a terra e ricoverato nell’ospedale di Tricase. Ma fortunatamente nessuno dei due è in gravi condizioni.

Lo scafista è invece un brindisino che è stato tratto in arresto

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*