In 10mila allo Iacovone per Taranto – Rende

Ottica Salomi

TARANTO- L’attesissima sfida tra Taranto e Rende è ormai alle porte e proprio come accaduto prima della gara con il Potenza, la squadra rossoblu’ arriva al confronto con diversi punti interrogativi. Restano in dubbio due pedine fondamentali nello scacchiere tattico di mister Cazzarò che sta cercando di recuperare Max Marsili e Francesco Mignogna.

I due giocatori dopo aver saltato il match con il Potenza, non sembrano essere al top della condizione e sono in cima alla lista dei possibili assenti per il 4° turno dei playoff, in programma allo “Iacovone” con fischio d’inizio alle 16. Il tecnico spera di averli in extremis ma naturalmente sta valutando anche le eventuali alternative considerando anche l’assenza del difensore Marino fermato per tre turni dal giudice sportivo e delle indisponibilità di Oretti e Tarallo.

L’attesa per la gara di domenica si fa sentire, la prevendita dei tagliandi procede spedita e potrebbero anche sfiorarsi le 10 mila presenze sugli spalti dopo che con il Potenza si sono registrati 7 mila tifosi allo Iacovone. Il Rende, avversario di turno, arriva al confronto senza particolari pressioni e defezioni. Semmai i calabresi ricordando quanto accade ben nove anni fa saranno animati da grandi motivazioni. In quell’occasione si giocava la finale play off e il Taranto vincendo guadagno’ l’accesso in C1 proprio a scapito del Rende.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*