L’inchiesta Xylella bussa alle porte del Ministero: acquisiti atti

LECCE- L’inchiesta su Xylella bussa alle porte del Ministero delle Politiche Agricole. Nei giorni scorsi, gli agenti del Nipaf del Corpo Forestale dello Stato si sono recati in trasferta a Roma per acquisire gli atti relativi all’emergenza proclamata dal Dipartimento di Protezione civile e il resto della documentazione attinente al problema del disseccamento rapido dell’ulivo.
Dopo i sequestri presso l’Osservatorio fitosanitario regionale, il Cnr di Bari e il Dipartimento di scienze del suolo dell’Università di Bari, è stata la volta, dunque, del Ministero. L’inchiesta, coordinata dalle pm Elsa Valeria Mignone e Roberta Licci, è al momento a carico di ignoti. Si indaga per diffusione colposa di una malattia delle piante. 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*