Brindisi, il Consiglio di Stato annulla affidamento dei servizi della Asl. A rischio anche Lecce?

randstad 1

BRINDISI- Ribaltando le conclusioni del Tar di Lecce, il Consiglio di Stato con una sentenza delle scorse ore annulla l’affidamento alla società inhouse responsabile dei servizi di pulizia e sanificazione della Asl di Brindisi. Il ricorso è stato presentato da Markas Srl contro la Asl brindisina nei confronti di Sanitaservice. I servizi erano stati affidati dalla Asl per sei anni (a decorrere dal 1 ottobre 2014) alla sanitàservice, da qui il ricorso della ditta, La Markas, che gestiva precedentemente i servizi in parte delle strutture, e che annulla di fatto l’internalizzazione.

Per gli avvocati della ditta che ha presentato ricorso “la clausola di salvaguardia, meccanismo per il quale i lavoratori passano dal precedente gestore del servizio alle dipendenze del successivo),si applicano solo tra i privati, a seguito delle gare d’appalto. Inoltre “sarebbe mancata ogni valutazione e comparazione relativa alla qualità e all’economicità del servizio”.

Alla luce di questa sentenza, le ripercussioni negative per il futuro dei lavoratori sanitàservice potrebbero esserci anche a Lecce

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*