Lecce, imprenditore si toglie la vita nella sua azienda

LECCE- Rocco Gnoni è un geologo 64enne, originario di Torrepaduli, frazione di Ruffano, ma residente nel capoluogo leccese da anni: è stato trovato senza vita quando da poco erano passate le 18.00, secondo prime indiscrezioni, con una corda intorno al collo. Ha deciso di farla finita proprio nella sua azienda, Idrogeo, a Lecce, all’interno della zona industriale, sulla strada che porta a Brindisi. Gli investigatori faranno ulteriori accertamenti, ma tutto fa pensare a un suicidio. Le forze dell’ordine giunte sul posto insieme ad un’ambulanza del 118 non hanno potuto far altro che constatarne il decesso.

Sul posto anche gli ispettori dello Spesal, che avrebbero confermato la tesi del suicidio. Il gesto potrebbe essere dovuto anche alle difficoltà dovute alla crisi economica, che sta flagellando tante aziende salentine, ma saranno solo le indagini a chiarire come siano andate veramente le cose.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*