Chiude il centro per disabili, Cgil sul piede di guerra

TAVIANO- Tagli dal comune di Taviano, chiude il Centro polivalente per disabili. La rabbia della Cgil funzione pubblica: “Prima di prendere una decisione così grave, l’amministrazione doveva ascoltare gli utenti disabili e i lavoratori assieme al  Sindacato che li tutela, dando agli uni dignità di cittadini e agli altri dignità di lavoratori”.
“Ancora una volta i tagli delle amministrazioni locali ricadono sui servizi sociali -scrive fiorella Fischetti- su chi lavora in quei servizi e sugli utenti. Con delibera del 20 Aprile, il Comune sancisce definitivamente la scelta di riaprire, tramite affidamento, il solo Centro di aggregazione per anziani che utilizza poco personale, privo delle qualifiche degli operatori licenziati. Chiediamo allora, da qui, al Comune di Taviano: e i disabili che frequentavano il Centro? Anche loro cancellati come gli operatori? Attendiamo risposte” .

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*