Intoppi sui voli Ryanair, in vista pioggia di richieste di risarcimento

BRINDISI- Intoppi a non finire in questi giorni sui voli Ryanair in partenza da Brindisi e diretti a Milano e Londra. La partenza per l’aeroporto lombardo di Bergamo prevista per le 17.30 di lunedì è stata spostata prima alle 08:45 di ieri e poi alle 12.20, a causa di un guasto tecnico del mezzo.

Disagi anche sul volo per la capitale britannica: partenza fissata alle 10:45, ma decollo avvenuto solo alle ore 15 di ieri. Molti utenti si sono rivolti a Codici (Centro per i Diritti del Cittadino) di Lecce e in vista c’è una pioggia di richieste di risarcimenti per i ritardi. “In base al Regolamento CE n. 261/2004 – evidenzia, infatti, Stefano Gallotta, responsabile del Centro – i vettori aerei sono tenuti a corrispondere una compensazione pecuniaria ai passeggeri in caso di arrivo a destinazione con oltre tre ore di ritardo, compensazione che, per i due voli, è pari rispettivamente ad Euro 250 (Brindisi-Milano) ed Euro 400 (Brindisi-Londra) pro capite, oltre all’evidente danno extracontrattuale da quantificarsi in misura variabile per ciascun singolo caso per gli enormi disagi sopportati.”

Di seguito le precisazioni di Ryanair con le scuse ai passeggeri:

“Il volo da Brindisi a Milano-Bergamo-Orio del 22 Aprile ha avuto un ritardo prima della partenza a causa di un minore problema tecnico. Ai passeggeri sono stati forniti buoni per ristoro e più tardi sono stati imbarcati su un altro aeromobile che è partito per Milano Bergamo. Un tecnico Ryanair è arrivato da Bergamo per controllare il guasto e l’aeromobile è tornato in servizio. Ryanair si scusa molto con i passeggeri che hanno subito un ritardo di 3.5 ore.

“Un altro volo da Brindisi a Milano-Bergamo-Orio ha avuto un ritardo prima della partenza del 21 Aprile a causa di un guasto tecnico. I passeggeri hanno ricevuto due volte buoni per il ristoro e più tardi sono stati imbarcati su un altro aereo che è partito per Milano-Bergamo. Un tecnico Ryanair è arrivato da Bergamo e ha controllato il guasto e l’aeromobile è tornato in servizio. Ryanair si scusa sinceramente con i passeggeri che hanno subito un ritardo di 6 ore”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*