Sanità Service: sospese le procedure per esternalizzare il servizio informatico

LECCE-Sospese le procedure di gara per l’affidamento del servizio informatico dell’Asl di Lecce, alle cooperative esterne. Lo ha deciso l’assessore regionale alle politiche sanitarie Donato Pentassuglia, al termine dell’incontro odierno, avuto con i rappresentanti sindacali. Il referente della USB, Gianni Palazzo, da tempo chiedeva di mantenere i lavoratori dentro sanità service, la partecipata dell’Asl leccese, che due anni fa assorbi il personale, salvo poi vedere lo stesso, fuori dalla società così come previsto dalle linee guida regionali del 3 dicembre 2013.

Queste infatti, regolamentano l’organizzazione delle sanità service, indicando tutte le attività legittimate ad essere assorbite ed escludendo proprio il servizio informatico che, prima dell’emanazione del documento regionale, era stato già assorbito nella sanità service, con ottimi risultati. L’attività infatti, ha portato in un anno un risparmio di 1 milione e 800 mila euro, motivo in più per cui la USB ha chiesto il mantenimento della stessa, nella società e la modifica delle linee guida.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*