Cronaca

Paolucci, De Castro e Elena Gentile interrogano il Parlamento Europeo: “Illegittima la decisione della Francia di interdire le importazioni”

STRASBURGO- “La scelta unilaterale della Francia, di interdire sul suo territorio l’ importazione dall’ Italia di centodue specie vegetali provenienti dalle zone colpite dal batterio della Xylella , rischia di aggravare ancora di piu’ una situazione gia’ molto pesante, che ha messo in ginocchio la florida agricoltura del Salento“. Lo dicono gli eurodeputati Massimo Paolucci, Paolo De Castro ed Elena Gentile firmatari di un’ interrogazione alla Commissione europea in cui chiedono di esprimersi proprio sulla legittimita’ della decisione del governo d’ Oltralpe. “Un blocco di queste dimensioni delle importazioni dall’ Italia alla Francia- dichiarano i tre – e’ sbagliato e immotivato da ogni punto di vista. In primo luogo, perche’ l’ Unione Europea ha gia’ assunto le contromisure adeguate. In secondo luogo, perche’ il provvedimento della Francia riguarda specie vegetali, quali agrumi e vite, non colpite dall’ epidemia in questione.

Un’ iniziativa presa, sottolinea De Castro, tenendo conto che il 27 e il 28 aprile il Comitato Permanente per la Salute delle Piante tornerà a riunirsi per decidere nuove misure a livello comunitario anche alla luce del parare in arrivo nei prossimi giorni dall’ Efsa,  l’agenzia europea per la sicurezza alimentare.

Articoli correlati

Mondo della giustizia in lutto: si è spenta la magistrata Stefania Mininni

Redazione

Sparatoria a Brindisi, a Lido Risorgimento, due feriti

Andrea Contaldi

Salve, scontro sulla via per il mare. Tre feriti, due in codice rosso

Redazione

Taurisano, botte al fratello e alla madre. Arrestato 39enne

Redazione

Ingegnere sconosciuto al fisco: non dichiarati 280mila euro

Redazione

Lei lo lascia, lui s’impicca: la tragedia a Surbo

Redazione