Un pozzo per sette fratelli, botte a Taurisano: poliziotto colpito da un pugno

TAURISANO-È finita in baruffa -schiaffi e pugni a gogò fra sette fratelli appartenenti due famiglie- una vecchia storia che parte da molto lontano. È successo a Taurisano, dove l’oggetto del contendere è un pozzo, costruito molti anni fa da un capofamiglia, per servire i terreni di due figli. Uno di questi due fratelli, poi, probabilmente dopo aver litigato con l’altro, per dispetto ha venduto la sua parte di terra sulla quale, appunto, ricade il pozzo. Il nuovo proprietario ha deciso di tagliare l’acqua e da qui pare sia nato il litigio furibondo tra le due famiglie, degenerato in botte da orbi. Le due fazioni erano composte da tre fratelli da una parte, e tre fratelli e pure una sorella dall’altra. Qualcuno ha chiamato la Polizia ed uno degli agenti intervenuti per placare gli animi, frapponendosi tra i litiganti, ha rimediato un pugno sul naso.

“Ne avrà per 20 giorni -spiega il commissario Salvatore Federico- ha una microfrattura della cartilagine”. I 7 fratelli sono stati tutti denunciati per rissa.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*