Parte la Rivoluzione leccese: gazebo per segnalare ciò che non va

LECCE- Come i Cahiers de Doléances nella Francia prerivoluzione, così saranno distribuiti ai cittadini dei questionari anonimi perché ognuno dica la propria su ciò che va e non va a Lecce. Questi “quaderni delle rimostranze” sono stati preparati dall’associazione “Carpe diem”. Il giorno fissato è venerdì tre aprile. Il gazebo sarà allestito in piazza S. Oronzo. I risultati saranno poi portati in consiglio comunale: ed ecco che parte la rivoluzione leccese”. 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*