Lecce, ti giochi tutto…o quasi

minerva

LECCE- Il Lecce si gioca tutto. O quasi. Passaggio fondamentale quello contro il Benevento, vice capolista del girone C di Lega Pro. I giallorossi salentini devono vincere per tenere accesa la speranza di qualificarsi ai play off. Mancano sei partite alla conclusione della stagione regolare e la squadra leccese non può più sbagliare un colpo.
Il tecnico Bollini è in piena emergenza. Saranno assenti Moscardelli, autore di 14 gol finora, Lepore, Mannini, Di Chiara (tutti squaificati) e gli infortunati Miccoli e Caglioni. Squadra decimata e scelte obbligate per Bollini che ha valuterà anche le condizioni di Manconi rientrato a Lecce dopo il doppio impegno con la Nazionale under 20 contro la Svizzera: l’attaccante ha giocato un tempo nel primo incontro vinto 3-0 dagli azzurrini e dal 67′ del secondo tempo la partita di ieri vinta 1-0 dalla Nazionale di Evani.

Il blocco difensivo, invece, dovrebbe rimanere immutato con Beduschi, Diniz, Vinetot e Lopez. Ma Bollini valuterà anche l’impiego di Abruzzese e forse una difesa a tre. Questa la probabile formazione del Lecce: Scuffia in porta; Beduschi, Diniz, Abruzzese e Lopez in difesa; Salvi, Papini e uno tra Bogliacino e Sacilotto a centrocampo; Doumbia, Herrera e Gustavo in attacco.

Il Benevento scenderà in campo con il 4-4-2. Pane difenderà i pali dellaporta del Benevento; in difesa ci saranno Pezzi, Lucioni, Scognamiglio e Som; a centrocampo Alfageme, Vitiello, D’Agostino e Campagnacci. In attacco Mazzeo e Eusepi

Arbitrerà la partita Dei Giudici della sezione di Latina. Fischio d’inizio alle 17

 
Ottica Salomi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*