Ispezione della Regione su 7 dei 25 vagoni costati 22.5 milioni di euro, ora inutilizzati a Gallipoli

LECCE- La tratta ferroviaria utilizzata dalle Sud Est Lecce – Gagliano così come la Maglie – Gallipoli ormai senza alcun personale di servizio. Stazioni chiuse ed incustodite forse in attesa del contributo previsto dal ministero delle Infrastrutture. L’elettrificazione possibile grazie al finanziamento di 100 milioni di euro ma intanto a rischio le strade che vengono attraversate dalla rete ferroviaria mentre sette dei 25 vagoni milionari giacciono nella stazione di Gallipoli.

Molto tempo fa denunciammo lo spreco, forse di non pochi milioni di euro , scaturito dall’acquisto di 25 carrozze Silberling per un totale complessivo di  912mila euro, poi mandate all’estero per la ristrutturazione e nuovamente comprate al costo unitario di circa 900 mila euro l’una che, facendo un veloce calcolo, significa che ogni vagone fu comprato per 36mila 480 euro ma poi riacquistato dovendo aggiungere più di 870 mila euro per ogni carrozza ristrutturata in Croazia.

Se ci fu truffa o meno lo accerterà l’inchiesta della magistratura di fatto a distanza di pochissimi anni , ma già da un po, 7 dei 25 vagoni , giacciono dopo aver fatto pausa a Martina Franca presso la stazione di Gallipoli. In Regione nulla sapevano pur avendo contribuito all’acquisto di questi con un bel po’ di milioni e solo oggi, l’assessore ai Trasporti Giannini, dispone una probabile ispezione per verificare le motivazioni del fermo ferroviario.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*