Commissariamento Puglia, Pagliaro: “Su Province centrosinistra ha fallito”

LECCE- “Sono a rischio i servizi e realtà eccellenti chiudono i battenti per colpa non solo della nefasta riforma truffa Delrio, ma anche perché Vendola non sa governare e non ha approvato la legge sul conferimento delle deleghe (e delle risorse) alle Province.E così, oggi sentiamo parlare di un ultimatum del governo prima che commissari la Puglia (anche) per questo”. Lo dichiara Paolo Pagliaro, Presidente MRS. “Diciamocelo: sarebbe una manna dal cielo, un sollievo per i dipendenti in esubero delle Province che non sanno ancora che fine faranno”, prosegue. “Un sollievo per i dipendenti delle società partecipate, che ugualmente sono al palo. Una possibile salvezza per l’Ico Tito Schipa di Lecce e come essa tante altre fondazioni culturali importanti. Insomma, anche su questo fronte la sinistra ha fallito ed un commissariamento sarebbe una soluzione concreta per iniziare a mettere le pezze a colori su tutte le falle create.

La colpa di tutto, come sempre, è nella miopia di una politica senza una visione complessiva. Anche abolire sic et simpliciter le Province è un esperimento non sufficiente. La nostra proposta di riordino territoriale ed istituzionale della Società Geografica Italia è e resta l’unica vera riforma di riassetto dello Stato. Perché è una riforma seria, che non dà spazio a dannose mezze misure come quella del Pd.

Detto ciò, però, si pone un secondo problema: chi sarebbe il commissario? Bisogna sperare innanzitutto che non sia Vendola né altro esponente del centrosinistra, che ha partorito dall’inizio l’ennesimo disastro.Ci vuole una persona seria, che conosca la pubblica amministrazione e sappia metterci le mani. Insomma –conclude Pagliaro- una figura autorevole e lontana dal Pd. Per non risentire dell’influenza di Renzi e Delrio, i padri di questo sfacelo”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*