Schittulli:”Se non c’è unità, passo indietro”. Chiede incontro a Berlusconi per mercoledì ma al telefono Fitto gli conferma la sua linea

LECCE- “Non si può concedere la vittoria ad Emiliano proprio ora che noi aumentiamo e loro sono in una profonda crisi dilaniati tra le polemiche Emiliano-Vendola ma se non c’è unità non escludo un passo indietro” come dire non concorro ad esser un consigliere regionale ma a vincere dopo dieci anni di governo di sinistra.

Subito dopo la nostra diretta televisiva ed alla luce delle novità-conferme nella riunione in casa Fitto, il Professore Schittulli telefona a Raffaele Fitto ed ottiene la conferma di quanto appreso da Telerama: per Fitto possibile un accordo solo se tutti i suoi nelle liste azzurre o lui sarà alternativo all’oncologo sempre che questo non voglia abbandonare forza Italia e correre per Oltre…con Fitto.

Al cellulare Fitto non aggiunge altro come dire: “se riesci ad unirci e Berlusconi capisce che non può escluderci siamo con te” e scatta un’altra telefonata ma questa volta è indirizzata a Silvio Berlusconi che lo convoca per mercoledì nella capitale. Per Schittuli altre 48 ore di passione…

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*