Omicidio pastore, il pm chiede processo per padre e figlio

PORTO CESAREO- Il pm Giuseppe Capoccia ha chiesto il rinvio a giudizio per Giuseppe Roi, accusato dell’omicidio del pastore albanese Qamil Hyrai, e per il padre Angelo Roi accusato di favoreggiamento e simulazione di reato. Il pastore, dipendente nell’azienda di famiglia dei Roi, a Porto Cesareo, fu ucciso ad aprile dello scorso anno da un colpo di pistola esploso da Giuseppe Roi per un errore. Secondo i carabinieri del Nucleo Investigativo di Lecce, che condussero le indagini, il ragazzo voleva solo spaventare il pastore che, per un caso, si trovo però sulla traiettoria del proiettile.

Toccherà al gup decidere se i due andranno a processo

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*