Braccialetti Made in carcere, un modo diverso per celebrare la Donna

minerva

LECCE- Tutti diversi e tutti per le donne. Sono 380mila e si possono acquistare per sostenere le donne detenute e quelle che subiscono violenza, per aiutarle a reinserirsi nella società e migliorare il proprio futuro. Così Conad celebra, in modo diverso dal solito, la ricorrenza della Festa della donnaha scelto i braccialetti sartoriali, confezionati nelle carceri femminili grazie al progetto di Officina Creativa, per dare continuità al proprio impegno sul tema della sostenibilità e devolvere una quota del ricavato all’associazione DiRe – Donne in rete contro la violenza, a cui aderiscono 70 centri antiviolenza presentiin tutta Italia.

Made in carcere è il brand creato da OFFICINA CREATIVA, una cooperativa no profit, con sede a Lecce, nata con l’obiettivo di offrire una seconda opportunità alle donne detenute, coinvolgendole nella creazione di manufatti realizzati con materiali di recupero. 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*