Manifesto funebre per Gabellone: sindacati e lavoratori prendono le distanze

LECCE- “Rimarrai sempre nei nostri cuori come la persona più meschina del Salento“: una sorta di necrologio sull’immagine di un manifesto funebre che annuncia la morte del del Presidente della Provincia Antonio Gabellone. Gira in queste ore su WhatsApp e sui social network , uno scherzo di pessimo gusto firmato dai lavoratori di Axa, Alba service, Salento Energia e della Provincia.

Un’immagine di cattivo gusto o una vera minaccia? Gli stessi lavoratori hanno preso le distanze. Di prima mattina, quando il presidente era ancora all’oscuro di tutto, il segretario Salvatore Giannetto lo ha raggiunto nella sua stanza e gli ha espresso solidarietà, a nome dei sindacati e anche, ha sottolineato, dei lavoratori. Questo presa mi basta dice sereno Gabellone, quindi ogni commento è superfluo.

Se i lavoratori si dissociano allora non do peso alla vicenda. Il manifesto funebre è comparso a poche ore dall’occupazione della sala di palazzo dei celestini quando nel consiglio provinciale riunito per l’approvazione della delibera taglia risorse, si è sfiorata la rissa. E questi, per tutti i lavoratori non sono giorni facili. Sono centinaia i dipendenti della provincia che rischiano di perdere il lavoro e che hanno manifestato anche sui tetti. Una situazione estremamente tesa che potrebbe portare qualcuno ad esprimere così la propria rabbia. La vicenda intanto è già nelle mani della Digos

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*