Lecce, vetta lontana: play off da blindare

LECCE- Con le vittorie di salernitana e Benevento negli incontri del sabato il Lecce torna ad esse distanze 11 punti dal primo posto occupato dal Benevento e nove dal secondo dove si è stabilita la Salernitana.
In casa giallorossa è arrivata la seconda vittoria consecutiva dopo l’affermazione contro il Savoia. Il tecnico Bollini è rimasto soddisfatto parzialmente della prestazione della sua squadra. Non potrebbe essere altrimenti. Non può funzionare tutto alla perfezione poiché Bollini e il suo staff si sono insediati da pochi giorni. L’allenatore dei giallorossi ha apprezzato soprattutto la prima mezzora, dopo la quale il Lecce ha sofferto la pressione della squadra di Sottil. Secondo tempo più equilibrato, ma il Lecce avrebbe potuto chiudere l’incontro con un punteggio largo. Il sigillo sulla vittoria, invece, è arrivato al novantesimo doppiando la rete di Salvi realizzata nel primo tempo.

Come nella precedente partita Bollini ha cambiato gli esterni d’attacco con l’intenzione di mantenere una certa pressione sulla squadra avversaria. Il Lecce ha cercato di mantenere corte le distanze presentando una difesa alta. Questo grazie anche al lavoro svolto nella metà campo avversaria da centrocampisti e attaccanti. Inutile dire che c’è ancora molto da lavorare perché il Lecce deve cercare, sul piano pratico, di non tenere in partita l’avversario di turno fino al novantesimo.

Nella sfida di Pagani è rimasto ancora a secco Moscardelli, del quale si ricorda qualche iniziativa personale, ma il capocannoniere del Lecce deve essere assistito meglio dai compagni di squadra. Tuttavia il bomber giallorosso è andato vicino alla rete su calcio di punizione, bravo nella circostanza il portiere avversario, indeciso in altre situazioni fondamentali della partita come il secondo gol di Di Chiara.

Dopo l’allenamento di ieri mattina a Cava de Tirreni la squadra osserverà due giorni di riposo e riprenderà la preparazione martedì pomeriggio a Squinzano. Il prossimo incontro della formazione leccese è fissato per lunedì 23 febbraio. In quella occasione sarà ospite al Via del mare il Messina dell’ex Rullo. La partita con i siciliani potrebbe essere anche l’ultima per Fabrizio Miccoli, ma il Lecce visto all’opera ieri ha ancora bisogno di lui, anche part time.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*