La rapina e l’aggressione sfociata nel sangue: un fermo a Martina Franca

MARTINA FRANCA- Ha confessato l’uomo che sabato scorso si sarebbe reso protagonista dell’omicidio del pensionato Martino Aquaro, 68 anni, trovato senza vita dalla moglie all’interno della loro abitazione. Si tratta di  Angelo Semeraro di 34 anni, fermato nelle scorse ore  dagli agenti di Polizia.
L’uomo si era introdotto nella villetta in via Madonna Piccola per mettere a segno una rapina. Ma l’anziano, che era solo in casa, avrebbe reagito e da qui la furiosa lite ultimata, stando alla confessione del 34enne, a bastonate.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*