Pagliari: “A Reggio col piglio giusto”

LECCE- Tra Reggina e Lecce, prossime avversarie in campionato ci sono 28 punti di differenza in classifica. Giallorossi attualmente al quarto posto proiettati alla vetta, amaranto in caduta libera fanalino di coda del girone C. Un match dai connotati di testa coda con un denominatore comune, centrare la vittoria per alimentare gli obiettivi di stagione. Promozione da una parte e salvezza dall’altra. Due squadre con animi profondamente contrastanti quelle si preparano al confronto, Lecce galvanizzato dalla confortante prestazione casalinga con il Matera terminata con una convincente vittoria e Reggina in profonda crisi reduce da una deludente sconfitta nel derby dello stretto contro il Messina. Gara segnata? Nient’affatto, il campionato ha dimostrato ampiamente che la squadra giallorossa fin’ora è andata in confusione proprio con le squadre della fascia medio bassa della classifica. Mister Pagliari ha le idee chiare. Qualunque avversario deve essere affrontato allo stesso modo. Prima o ultima in classifica non ci deve essere differenza.

Con la Reggina il tecnico sembra orientato a riproporre la veste tattica che ha permesso alla sua squadra di avere la meglio contro il Matera. Un esperimento, a dire il vero riproposto, che Pagliari definisce piacevole.Al di là dei numeri dettati dal modulo, importante è l’atteggiamento collettivo, quel carattere che definisce l’identità di una squadra, concetto sul quale il tecnico ritorna. Non ci saranno Mannini e Miccoli a Reggio Calabria ma Pagliari potrà contare su rientri importanti. Nessun problema per l’allenatore giallorosso semmai u a risorsa in piu’ a sua disposizione. Nessuna indicazione sulla formazione, evidentemente nella mente del tecnico c’è ancora qualche nodo da sciogliere ma con la sua consueta simpatica ironia una risposta la fornisce.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*