Xylella, gli agricoltori sostenuti dalla Lega Nord! Cercasi eurodeputati pugliesi

LECCE- Il caso Xylella arriva in Europa grazie alla Lega Nord. Mario Borghezio, con un’interrogazione scritta, ha sollevato la questione assieme a quella della cosiddetta “lebbra dell’ulivo”.
“L’EFSA ha eseguito una valutazione del rischio fitosanitario e delle possibili misure di riduzione del rischio da Xylella Fastidiosa, batterio che ha colpito parecchie migliaia di ettari di oliveti in Puglia, Italia Meridionale” scrive Borgheziom che sottolinea, ancora, che “secondo le raccomandazioni tecniche e seguendo le norme comunitarie, in loco è iniziato un piano di monitoraggio e di eradicazione e, nei prossimi giorni, è attesa la nomina di un commissario “ad acta” della protezione civile”. Chiede se “considerato che, tuttavia, è importante evitare fenomeni di psicosi che potrebbero ulteriormente mettere in difficoltà il comparto agricolo, come intende, la Commissione, intervenire sulle possibili speculazioni ingenerate da questi fenomeni”.

Non solo, si domanda inoltre “qual è lo stato di avanzamento del fenomeno di contagio e con quali concrete misure di sostegno agli ulivicoltori la Commissione intende sostenere il comparto attraverso fondi estranei al bilancio della Pac”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*