Scomparsa in Perù, la mamma di Lavinia: “Non sta bene, ha bisogno d’aiuto”

SAN CASSIANO  –Lavinia Micheletto ha 30 anni. È partita in Perù ad ottobre e lì, nella città di Pucallpa si sono perse le sue tracce. Assuntina marzotta, che la figlia l’ha sentita l’ultima volta venerdì, è preoccupata. Teme che le sia accaduto qualcosa. Sa che Lavinia non sta bene, lo confermano anche le poche persone che hanno avuto a che fare con lei. 

Ma ad insospettirla sono stati i suoi ultimi messaggi. Lavinia il viaggio in america del sud lo sognava da tempo. Ha lavorato per mettere da parte i soldi ed è partita, sola. 

Un ritorno in quelle terre lontane che aveva visitato due anni prima e che l’avevano affascinata. Partita sulle tracce degli sciamani, alla scoperta di riti misteriosi che la incuriosivano, alla ricerca di paesaggi incontaminati, di una natura selvaggia che spesso costituisce lo sfondo delle foto pubblicate sul suo profilo Fb.

Negli ultimi giorni il silenzio e la paura per la mamma Assuntina che aspetta un segnale nella sua casa di S. Cassiano e che nelle ultime ore ha denunciato la scomparsa in prefettura e ai carabinieri di maglie, mettendosi in contatto anche con la Farnesina.

 

scomparsa perù

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*