Ecotassa, stangata per la metà dei comuni leccesi

LECCE- La metà dei Comuni leccesi dovrà pagare l’ecotassa per il 2014. A loro si applicherà l’aliquota massima di 25,82 euro a tonnellata per i rifiuti conferiti in discarica. lo certifica la determina firmata il 15 gennaio dal dirigente del Servizio Gestione Rifiuti e Bonifica, che ha il compito di validare le percentuali di raccolta differenziata.
Tra i 47 enti su cui si abbatterà la stangata anche molte sorprese: ci sono i Comuni “ricicloni” di Corigliano d’Otranto e Melpignano; quelli che pure avevano dichiarato di aver raggiunto già a giugno l’obiettivo di un incremento del +5 per cento (rispetto alla media di riferimento calcolata tra il periodo settembre 2012-agosto 2013), come Tricase; oppure Maglie, che ha percentuali di raccolta del 45 per cento e per il 2015 pagherà l’aliquota minima.

I sindaci sono già sul piede di guerra: molti impugneranno l’atto di fronte al Tar. Entro il 30 aprile, infatti, è previsto il pagamento del conguaglio.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*