Marò, permanenza in Italia di Latorre: decisione rinviata a mercoledì

minerva

NEW DEHLI- Dovrà aspettare ancora 48 ore Massimiliano Latorre, per sapere se dovrà tornare in India, dal suo collega Salvatore Girone.  L’esame dell’istanza con la quale si chiede la proroga del permesso sanitario per il fuciliere tarantino di restare in Italia, fissato per lunedì 12 gennaio, è stato rimandato a mercoledì 14.Il motivo: “Il presidente del Tribunale ha spiegato che avendo già espresso in passato osservazioni sull’istanza, è opportuno che di essa si occupino i magistrati di un’altra sezione del Tribunale. In attesa della decisione, i termini di scadenza del permesso sanitario concesso a Latorre per il suo rientro in India sono sospesi. Lo hanno detto all’ANSA fonti legali all’uscita dell’udienza”.

Dunque alla scadenza del permesso, i termini sono stati momentaneamente sospesi in attesa di una decisione definitiva. Il marò, trattenuto in India insieme a Girone, è stato colpito da ischemia ed è rientrato in Italia per essere curato. la settimana scorsa ha subìto un intervento chirurgico ed ha chiesto di poter restare ancora.

I due fucilieri di Marina del Battaglione San Marco sono in attesa del processo che li vede imputati per aver sparato, uccidendoli, a due pescatori indiani nel febbraio 2012, durante un’operazione antipirateria al largo delle coste del Kerala.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*