I giovani neopatentati diventano “Ambasciatori della sicurezza stradale”

LECCE- Nel 2013, in provincia di Lecce, 33 persone sono morte in incidenti stradali; 29 in provincia di Brindisi. E tanti di più sono i feriti. Gli incidenti stradali sono la prima causa di morte tra i giovani e i neopatentati.

A Lecce tra i conducenti nella classe d’età 18/25 anni, nel 2013, sono stati 549 i giovani coinvolti in incidenti stradali con 338 feriti e 5 morti, 206 gli incolumi.

A Brindisi tra i conducenti nella classe d’età 18/25 anni, nel 2013, sono stati 358 i giovani coinvolti in incidenti stradali con 231 feriti e 3 morti, 124 gli incolumi.

Ecco perché oggi l’automobile Club Italia decide di far diventare loro i protagonisti di un’inversione di marcia. Proprio loro, i giovani neopatentati, diventano “Ambasciatori della sicurezza stradale”, con un’iniziativa patrocinata dalla presidenza del consiglio dei ministri, dal ministero degli affari esteri e da quello dei beni e delle attività culturale e del turismo.

L’Aci, coinvolgendo le Province di Lecce e Brindisi, ha deciso che bisogna frequentare dei corsi di guida sicura, oltre a prendere la patente e lo ha fatto in collaborazione con le autoscuole Ready2Go.

 

Statistiche conducenti 18/25 anni coinvolti in incidente stradale

Totale

Totale incolumi

Totale feriti

Totale morti

Coinvolti /popolazione

Incolumi su totale

%

Popolazione

18/25 anni

ogni 10.000 giovani (stesse età)

ITALIA

48.200

17.846

30.052

302

99,2

37

4.861.031

LECCE

549

206

338

5

75,40

38

72.809

BRINDISI

358

124

231

3

93,25

35

38.392

Fonte ACI su dati ACI/Istat – anno 2013

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*