La Regione Puglia? Troppo presente nelle scelte delle Asl

doc cantina salice

LECCE-  La Regione Puglia? Troppo presente nelle scelte delle Asl.  La bordata è stata lanciata dall’ex direttore generale della Asl di Lecce Valdo Mellone durante l’ultima puntata di Open. A conferma del fatto che tra i direttori uscenti e la macchina amministrativa della Regione i rapporti non siano più idilliaci come tre anni fa, quando si dette il via al nuovo corso della sanità, con manager scelti con concorso e non più con discrezione dei partiti. Parole forti che seguono quelle dello stesso tenore lanciate dal collega di Bari Colasanto.

Il controllo al quale Mellone fa riferimento è quello vissuto durante la fase del Piano di rientro. Un controllo doveroso ma, ha ribadito, eccessivo. Tant’è che il paragone con il Veneto è immediato.

Mellone, dunque, augura al suo successore Giovanni Gorgoni, ospite anch’esso in puntata, di poter avere piena autonomia gestionale. “Se il direttore risponde legalmente delle scelte, allora è bene che queste non le facciano a Bari, a Roma, o comunque da parte di qualsiasi altra persona che non sia lui”.  Un’autonomia che il neo direttore Gorgoni ha intenzione di marcare sin da subito. Cominciando dalla individuazione della sua squadra

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*