Ospedale Copertino, nonnina salvata la vigilia di Natale

COPERTINO – Sarà pur vero che in quest’ultimo periodo non si fa altro che parlare di morti sospette, di medici indagati e così via. Ma la buona sanità fortunatamente esiste e ne dà prova quanto accaduto a un’anziana di 96 anni di Castromediano.

La signora era allettata da ben 8 mesi. Era curata in casa dal medico di famiglia che aveva stabilizzato la fibrillazione atriale, l’embolia polmonare e altre patologie. La vigilia di Natale ha avuto un blocco renale che le  ha impedito il regolare ricambio. Immediato l’intervento del 118 che l’ha subito trasportata all’ospedale di Copertino. «Qui è stata tutta una gara di aiuti e soccorsi – riferisce la nuora– Trasfusioni, flebo, elettrocardiogramma. Tutti al capezzale di mia suocera». 

In breve i valori sono rientrati nella norma e il giorno di Natale la nonnina è riuscita nuovamente a mangiare. Tutto è bene quindi ciò che finisce bene e ora quello che resta è solo un bel ricordo e un affettuoso ringraziamento da parte dei parenti della 96enne a tutta l’equipe del reparto di Medicina di Copertino

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*