Il Lecce naufraga a Ischia. Lerda adesso rischia

LECCE- Il Lecce naufraga nell’ultima trasferta del 2014, l’ultima del girone di andata. L’Ischia regala un Natale amaro a mister Lerda e ai suoi ragazzi che hanno alzato bandiera bianca per la quinta volta dall’inizio del campionato ma soprattutto è il terzo stop consecutivo per il Lecce. Una sconfitta che complica i piani di promozione diretta e che allontana la vetta ulteriormente.

Mister Lerda non può contare su Moscardelli e Mannini out per infortunio, ritrova Miccoli e Della Rocca che partono dal primo minuto. Titolare è anche Donida. La squadra ischitana sin dalle prime battute mette in evidenza le proprie lacune tattiche e tecniche nonostante si intuisca altrettanto presto il carattere generoso della squadra di Maurizi disposta a vendere cara la pelle. Il Lecce non tarda a mettere le cose in chiaro. Bastano cinque minuti per passare in vantaggio dopo un’azione corale ben costruita e finalizzata da Bogliacino. La partita del Lecce però finisce lì perché pur non correndo nessun rischio la squadra giallorossa non punge fino alla mezz’ora quando crea un paio di occasioni da gol. L’Ischia ha dalla sua tanta buona volontà che viene premiata quando Lopez tocca in area di rigore la sfera con la mano.

Paolini di Barletta non ha dubbi e concede il penalty. Ciotola dagli undici metri trasforma e riapre il match che vede chiudersi il primo tempo sull’1-1. Nella ripresa subito la doccia fredda per mister Lerda. Il copione eelo stesso del primo tempo. Tocco in area di rigore con la mano e secondo penalty assegnato all’Ischia. Dal dischetto ancora Ciotola che cambia angolo di battuta ma non l’esito della sua conclusione. L’Ischia passa in vantaggio ribaltando il risultato. La gara si incattivisce, sale il nervosismo ma niente di più. Pur con un possesso palla maggiore, il Lecce non è incisivo, anzi è confuso nel tentativo di scardinare la difesa di mister Maurizio che tiene duro fino alla fine. Neppure i cambi effettuati sono riusciti a raddrizzare una partita che i giallorossi si era maledettamente complicata. Al triplice fischio finale Ischia in festa per una vittoria storica ed importantissima in chiave salvezza.

Il Lecce incappa nel terzo stop consecutivo, il quinto stagionale depositando sotto l’albero di Natale un pacco amaro pieno di molti punti interrogativi in attesa di risposte. Uno di questi riguarda ora anche il tecnico Lerda, la sua posizione probabilmente sarà valutata al pari di quella di alcuni giocatori sin dalle prossime ore.

Mario Vecchio

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*