“Il Giornale” pubblica il viaggio di “Terre del Salento”

LECCE- “Un programma settimanale celebra la cultura in Salento” e “Tutta la bellezza della Puglia su Terre del Salento”. Due titoli che compaiono oggi su “Il Giornale” e “ilgiornaleoff.it“, che dedicano un articolo alla trasmissione di TeleRama


L’incipit del pezzo firmato da Pedro Armocida racchiude il cuore e la mission del programma: “Tutti a dire che il nostro territorio è un patrimonio da salvaguardare e far conoscere. Pochi però sono quelli che questo discorso lo portano avanti con passione. Prendete il Salento, terra antica, penisola crocevia di diverse culture. Da dieci anni in Puglia Telerama (emittente del gruppo mixer media di Paolo pagliaro) manda in onda il programma Terre del Salento ogni venerdì alle 21,30 che racconta quel mondo attraverso la cultura, le tradizioni, l’arte, la storia, l’enogastronomia”.

L’autore intervista la conduttrice Jacqueline Adames, nata “nella lontana Colombia”. “Ma sono 25 anni che vivo qui -dice- e mi sento salentina di adozione. In più, come tutti gli stranieri che arrivano in un luogo e poi lo amano, riesco a vedere cose che gli abitanti non ricordano più di avere”. L’articolo parla quindi di come, negli anni, Terre del salento abbia scoperto ad esempio menhir abbandonati da decenni e li abbia segnalati alla sovrintendenza dei beni culturali o all’università dela salento, con la quale collabora. Ed ecco come, in un’ora, di volta in volta, grazie alla guida di Jacqueline, alla sensibilità di Alessandro Romano che gira e monta, alla professionalità di un gruppo affiatato di giornalisti, il Salento è servito: da luoghi incantevoli alle case della gente che ci apre la porta. “Cerchiamo di raccontare in modo semplice -dichiara la conduttrice al Giornale- a un pubblico vasto che ci segue anche su internet da tutto il mondo, le bellezze e le peculiarità di una terra, ma anche la sua memoria storica che oggi tende a non esser più tramandata da padre in figlio”.

Il giornalista parla anche del regista Edoardo Winspeare e della sua filmografia, che Terre del Salento ha presentato, raccontando il contesto in cui le opere sono girate. “Un tentativo di far emergere tutta la bellezza di una terra senza però rinunciare a denunciare le cose che non funzionano”. “Lo facciamo senza polemiche -dice Jacqueline- ma certamente segnaliamo spesso i luoghi che dovrebbero essere valorizzati. A lecce piano piano se ne stanno rendendo conto, ma c’è ancora molto da fare”.

TERRe del salento

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*