Donna ustionata finisce in ospedale, indagato il convivente

NARDO’- Non è ancora ben chiaro cosa sia accaduto lo scorso 9 dicembre in un’abitazione di Nardò. Ciò che è certo, è che da quella sera una donna di 52 anni si trova ricoverata presso l’ospedale “Perrino” di Brindisi, nel reparto grandi ustionati, in prognosi riservata.
Quel giorno, è stata proprio la donna a chiamare i soccorsi. Quando la polizia ha raggiunto l’abitazione l’ha trovata ferita in modo grave, con ustioni al volto, al petto e agli arti superiori. , impossibilitata a parlare. In casa c’era il suo convivente. Immediata la corsa in ospedale.

Nel frattempo gli agenti del commissariato di Nardò stanno cercando di ricostruire l’accaduto. Per ora il suo convivente, un uomo di 42 anni , è formalmente indagato in stato di libertà per tentato omicidio e atti persecutori.  Il fascicolo d’indagine è affidato al sostituto procuratore Maria Vallefuoco. Da una prima ricostruzione, si ipotizzerebbe che la donna sia stata cosparsa di alcol e che poi le sia stato dato fuoco.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*