Tentata concussione, rinviato a giudizio Emilio Miccolis

minerva

LECCE –L’ex direttore generale dell’ateneo salentino Emilio Miccolis dovrà comparire davanti ai giudici della seconda sezione penale del tribunale di Lecce. Il gup ha disposto il rinvio a giudizio al termine dell’udienza preliminare ed ha rigettato la richiesta dei difensori, Viola Messa e Daniele Montinaro di non utilizzare le registrazioni, effettuate tra i sindacalisti Tiziano Margiotta e Dino de Pascalis e l’ex direttore generale , a fini processuali.

Nel frattempo Tiziano Margiotta, assistito dall’avvocato Benedetto Scippa, si è costituito parte civile chiedendo un risarcimento danni di 250 mila euro. L’altro sindacalista, Dino De Pascalis, ne ha chiesti 50.Secondo l’impianto accusatorio Miccolis avrebbe cercato di addomesticare i sindacalisti Manfredi De Pascalis e Tiziano Margiotta, nell’ambito della sua attività di gestione dell’ateneo.

Un’accusa che gli è costata anche gli arresti, e l’ interdizione per sei mesi dai pubblici uffici, poi ridotta dal Tribunale del riesame a due. A supportare l’impianto della Procura, le registrazioni effettuate dai sindacalisti nel corso dei colloqui privati tenuti con Miccolis, trascritte dal consulente dell’accusa, che ha anche messo a soqquadro il computer dell’ex direttore generale, oggi all’ateneo barese, alla ricerca delle sue email e contatti telefonici.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*