Muore per overdose sotto gli occhi dell’amico, denuncia e autopsia

SCORRANO-   All’arrivo del personale del 118 il 35enne era già morto. Di overdose probabilmente. Il suo cuore non batteva più. C’era qualcuno però insieme a lui, la persona che probabilmente ha chiamato i soccorsi e che poi ha preferito fuggire, lasciando il 35enne agonizzante sul pavimento.
Un brutto episodio di cronaca avvenuto a scorrano, dove la vittima, di origini svizzere, risiedeva. Poche ore di indagini e l’uomo è stato identificato: i Carabinieri della stazione di Scorrano al comando del maresciallo Orazio Rizzo lo hanno riconosciuto dalla voce registrata durante la telefonata. È un 48enne del posto. È scattata una perquisizione e in casa gli è stata trovata la stessa eroina che avrebbe causato la morte del 35enne.

Sarà l’autopsia disposta dal magistrato, comunque, a stabilire le cause esatte del decesso. Potrebbe essere droga pericolosa nelle mani anche di altri assuntori.

L’uomo intanto è stato denunciato dai Carabinieri di Maglie oltre che per il possesso dello stupefacente anche per morte come conseguenza di altro reato.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*