Cemento sulla costa a Morciano, dirigente Ufficio tecnico condannato per falso

MORCIANO- Una casa dieci volte più grande del dovuto. In una zona a verde agricolo sulla fascia costiera. È per questo che è stato condannato a un anno e mezzo, per falso, il dirigente dell’ufficio tecnico del Comune di Morciano di Leuca, Giuseppe Renna, 62 anni.
La sentenza è stata emessa dal giudice monocratico Sergio Tosi. Stessa condanna con pena sospesa anche per il tecnico progettista, Francesco Lecce, 65 anni. Assolti i due coniugi di Morciano Vito Lecci e Anna Maria Belfiore, proprietari di un terreno.

Le indagini coordinate dal pm Ennio Cillo si erano focalizzate sul rilascio di un’autorizzazione paesaggistica. L’immobile, poiché ricadente in zona E3, poteva avere al massimo una volumetria di 36 mc. È stato progettato per 301,41 metri cubi totali, grazie al meccanismo per cui venivano sommate volumetrie di aree non contigue per ottenere indici di fabbricabilità superiori.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*