Tap, il sito alternativo lo deve proporre la Regione ma Nicastro dice: “Non dobbiamo esser noi”

doc cantina salice

BARI- Una vera e propria presa in giro quella di oggi se non per il semplice No, della Regione Puglia, che apre una fase ulteriormente interlocutoria. Sino a qualche ora fa tutti speravano nel diniego e, successivamente, nella capacità della Regione Puglia di proporre, nella istituenda commissione paritetica, una proposta alternativa all’approdo di Tap. Ed invece non è più così, anzi l’assessore Nicastro quasi sorride all’ipotesi del nuovo approdo come se fosse facile come far uscire un coniglio dal cilindro.

Sembra che giochino tutti, ora la Regione rimanda alla Presidenza del Consiglio, che invece è già favorevole, e sempre la Regione non ipotizza alcuna altra soluzione, cosi come, d’altro canto, non può certo esserci interesse da parte di Tap.

Quasi la conferma che tutto era già stato deciso e d’altronde nessuno, sino ad ora, ha mai svelato chi volle spostare l’approdo da Lendinuso alla Marina di Melendugno.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*