Lecce, la classifica potrebbe presto sorridere

Ottica Salomi

LECCE-  La classifica inizia a prendere la sua connotazione potenzialmente definitiva con quattro squadre in cima che verosimilmente saranno poi quelle che si daranno battaglia fino alla fine per la promozione diretta in serie B. tra queste c’è anche il Lecce di mister Lerda che ha lanciato segnali a caratteri cubitali alle avversarie andando a vincere sul campo dell’ex capolista Benevento.

Analizzando pero’ la classifica e soprattutto il cammino delle quattro pretendenti il Lecce al momento appare in netto vantaggio rispetto alle altre perchè la squadra giallorossa è l’unica formazione ad aver incontrato rispettivamente Juve Stabia, Salernitana e Benevento. Il bottino è confortante 7 punti conquistati su 9 disponibili grazie alle vittorie su Benevento e Salernitana e il pareggio con la Juve Stabia. Peraltro altro aspetto da non sottovalutare, il Lecce ha affrontare i tre match in trasferta e dunque il ritorno si giocherà nel fortino del Via del Mare. Il Benevento ha pareggiato con la Salernitana, ha perso con il Lecce e affronterà la Juve Stabia all’ultima giornata. La Salernitana ha perso con il Lecce e pareggiato con il Benevento e incrocerà il suo destino con la Juve Stabia tra due turni.

Quindi al momento la Juve Stabia è l’unica squadra che ancora deve giocare due scontri diretti e non con il Lecce che in quel match ha raccolto un punto. Come dire, le tre che stanno avanti in classifica dovranno necessariamente rubarsi punti a vicenda e questo potrebbe agevolare la formazione giallorossa che sarà chiamata a incontri difficili ma non certo proibitivi. Melfi, Foggia, Martina Franca, Ischia e Vigor Lamezia le squadre da incontrare nei cinque turni che mancano alla fine del girone di andata. Peraltro su cinque match il Lecce 3 li disputerà in casa essendo al squadra che rispetto a quelle che precedono ha giocato una gara in meno davanti al proprio pubblico.

Tutti piccoli tasselli che se messi al posto giusto potrebbero regalare uno sprint prima del giro di boa decisamente interessante e che potrebbero premiare gli sforzi di risalita del tecnico di Fossano. Chiaramente sarà il campo di gioco a emettere i verdetti ma le prerogative tendono ad essere incoraggianti per Moscardelli e compagni che intanto sabato sera al Via del Mare dovranno cercare di puntare al bottino pieno per mettere pressione alle tre squadre campane che precedono in classifica. Lerda inserisce la freccia e prepara il sorpasso, manovra che prevede di superare in prima battuta un Melfi che soffre di “pareggite acuta ”, dieci segni X in 14 turni giocati. Fuori casa poi la squadra di mister Bitetto sembra esprimersi meglio, appena tre gol subiti e cinque match terminati a rete inviolata. Una sorta di gabbia tattica che non permette di pungere ma che al tempo stesso assicura buona copertura. Un motivo in piu’ per Lerda per studiare e preparare al meglio le contromosse per scardinare la rete difensiva del Melfi.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*