Aeroporti Puglia, a ottobre: più 12,15% a Brindisi, più 2,7% a Bari

LECCE- Il Traffico passeggeri continua a crescere: grandi risultati anche a ottobre per l’aeroporto del Salento che segna un + 12,15 per cento. Crescita più modesta per l’aeroporto barese nello stesso arco di tempo: + 2,7 per cento.

Nello scorso mese di ottobre i passeggeri in arrivo e partenza dall’Aeroporto del Salento di Brindisi sono stai 183.079, circa 20.000 in più rispetto allo stesso mese dell’anno scorso. Dai dati emerge, quale elemento trainante del forte incremento, il miglioramento della linea nazionale cresciuta del 14,1%: merito dei 150.441 passeggeri transitati nello scorso mese contro i 131.877 di ottobre 2013. Segno più anche per la linea internazionale che ha registrato un incremento dell’ 1,42%. Nel 2014 tutti i segmenti di traffico sono cresciuti.

Per quel che riguarda il traffico di linea le percentuali si attestano al +7,9%. A migliorare il risultato finale, l’eccezionale incremento (+78,5%) registrato dal traffico charter, i cui passeggeri sono passati dai 18.968 dello scorso anno ai 33.870 del 2014.

Anche il “Karol Wojtyla” di Bari, registra un incremento del traffico rispetto allo scorso anno, ma molto più modesto rispetto all’aeroporto del Salento. Nel periodo gennaio-ottobre il totale passeggeri del Karol Wojtyla di Bari si è attestato a 3.114.347 unità, a fronte dei 3.094.248 passeggeri dell’analogo periodo 2013. I nuovi collegamenti nella stagione estiva hanno aiutato la crescita nei due aeroporti.

L’attivazione dei voli da Brindisi per Basilea e Dusseldorf, ha generato 22.656 passeggeri in più. I dati parlano chiaro: l’aeroporto del Salento può crescere ancora, ma è necessario investire sempre di più e ripartire le risorse equamente.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*