Ilva, operaio inala monossido di carbonio: ricoverato

TARANTO- Un operaio di 31 anni dell’Ilva ha accusato un malore, “senza perdita di coscienza, dovuto a inalazione di monossido di carbonio” dopo “un controllo routinario dei circuiti di raffreddamento ad acqua dell’Altoforno 5”. Lo rende noto l’azienda, precisando che il lavoratore è stato ”prontamente soccorso dal servizio sanitario interno e trasferito presso l’Ospedale militare di Taranto per essere sottoposto a terapia iperbarica”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*