Rifiuti sepolti, si torna a scavare a caccia di veleni

CUTROFIANO – L’inchiesta, condotta dal pm Guiglielmi è stata aperta dopo le dichiarazioni del collaboratore di giustizia Silvano Galati, di Supersano: un’ampia area del Salento sarebbe stata trasformata in un vero e proprio cimitero di rifiuti. Nelle scorse ore, le ruspe sono tornate in azione nelle campagne tra Cutrofiano e Sogliano, a caccia dei veleni interrati. Nelle due ex discariche dei rispettivi comuni salentini. Gli uomini della guardia di finanza tornano a sondare i terreni.

Ruspe in azione già nel luglio scorso, nelle cave di tufo dismesse quando furono trovati quintali di rifiuti interrati.Sul posto, oltre alle fiamme gialle, un consulente della procura, gli ispettori dell’arpa ed i vigili del fuoco.

Leverifiche disposte dalla procura, ed iniziate nei mesi scorsi, avevano fatto rinvenire nel sottosuolo quintali di rifiuti sospetti provenienti da lavorazioni industriali.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*