Il Gallipoli non soffre di vertigini

GALLIPOLI- Il veliero viaggia a vele spiegate e sì che a Gallipoli di saper governare una nave non dovrebbe essere un problema. La squadra affidata alle sapienti mani e testa del tecnico Volturo non ha nessuna intenzione di fermarsi e vuole continurae stupire quanti alla vigilia del campionato non credevano in una stagione da protagonista. Per ora è cosi’. I dati sono incontestabili e le cinque vittorie raccolte con merito nei primi cinque turni dicono chiaramente a caratteri cubitali, che il Gallipoli è la squadra da battere in questo momento. Il mirino adesso è puntato sul San Severo che bomber Tedesco e compagni affronteranno in trasferta.

La squadra naturalmente respira l’aria di sfrenato entusiasmo che i risultati hanno creato in una piazza storicamente importante per il calcio salentino. Si fa dunque sempre piu’ duro il compito di mister Volturo di mantenere un profilo basso e non lasciarsi andare a voli pindarici. Il campionato è ancora fin troppo lungo per azzardare finali di sorta. Intanto pero’ è evidente agli occhi di tutti gli addetti ai lavori che il Gallipoli sta lavorando bene su tutti i fronti, anche se come ha lamentato il presidente Barone intorno alla società ci sarebbe scarsa collaborazione da parte di chi aveva promesso impegni precisi.

Il segreto del successo è difficile da identificare ma sono evidenti alcuni punti fondamentali nella riuscita del progetto Gallipoli: la professionalità del tecnico Volturo, e la capacità del Ds manta nel ricercare e trovare giocatori animati dalla fame calcistica che cercano una vetrina importante per mettersi in mostra.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*