Torre Matta e sotterranei del castello di Otranto: partono i lavori che si concluderanno la prossima estate

OTRANTO- Sono partiti i cantieri per rimettere a nuovo la Torre Matta e i sotterranei del Castello di Otranto: gli importi del progetto sono di 880 mila euro per la prima e 1,2 milioni per la seconda opera. Il Comune di Otranto è riuscito a reperire un finanziamento attraverso il”POIN attrattori culturali” gestito a regia del Ministero dei Beni Culturali (MIBAC): i lavori dovrebbero essere ultimati entro l’estate prossima. Nella Torre Matta c’era già una galleria d’arte che ora sarà ampliata e potrà avere diversi spazi e contenitori che prima non aveva, grazie a una struttura a più piani in acciaio e vetro montata all’interno.

L’accordo con il ministero dei beni culturali, per un programma di valorizzazione, risale a novembre 2013. Nei sotterranei sarà recuperato l’intero circuito del perimetro dei 4 lati del castello: diventerà un museo che si unirà all’unicum de castello.

«Felicissimi del risultato ottenuto quando abbiamo spuntato l’opportunità di ottenere questi contributi, perché ci consente di valorizzare questi versatili contenitori culturali a vantaggio della comunità otrantina e dei tanti turisti – ha spiegato Luciano Cariddi, sindaco di Otranto -. Abbiamo già registrato 30 mila presenze di visitatori paganti per un introito lordo di circa 160 mila euro. Il che vuol dire che si può fare cultura senza prendere dal bilancio, ma facendo guadagnare soldi alla casse comunali. Quest’anno gestione diretta del Comune e la collaborazione dei privati per i servizi si è rivelata vincente».

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*