Piano di riordino, Congedo: “Si condivida con territorio. Troppi sacrifici”

LECCE- “Il Piano di Riordino sanitario non può essere un’esclusiva del Partito Democratico, ma deve costruirsi in un clima di proficuo e concreto dialogo con il territorio”. Così il Vicepresidente vicario del Gruppo di Forza Italia, Erio Congedo. “E’ imprescindibile –prosegue– la condivisione con i Sindaci dei Comuni interessati. Per come è stata diffusa la bozza, a mezzo stampa e non a livello istituzionale, l’impressione è che sia un ‘piano del piano’, con tagli e sforbiciate che si aggiungono a quelli già operati in passato, soprattutto nel Salento che ha subito interventi drastici a Nardò, Maglie, Gagliano, Poggiardo, Campi e S. Cesario.

Allora -dice- visti anche tutti gli scandali, tra sperperi e anarchia nelle Asl è necessario che si intraprenda un percorso condiviso con i Sindaci per non mortificare una Regione che ha già sacrificato tanto”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*