“Senza luce nè ascensore ma ho pagato le bollette”: la denuncia di un uomo malato

TREPUZZI-  E’ tornata la corrente elettrica nella palazzina Iacp di Trepuzzi in cui era stata sospesa .  Ne avevamo parlato in un servizio nel nostro tg: “Un malato terminale è recluso in casa da sei giorni”. A raccogliere la denuncia è stato Francesco Pezzuto, referente di CasaPound Italia.
Alla base della vicenda ci sarebbe stato un disguido. La società elettrica aveva interrotto il servizio negli spazi comuni del condominio -dunque non c’era luce nella tromba delle scale e l’ascensore era fermo- perchè una bolletta da 400 euro non sarebbe stata pagata. Secondo gli inquilini, invece, non c’è alcuna morosità, tutto sarebbe stato saldato.

Un uomo gravemente ammalato, che vive al quinto piano della palazzina, aveva per questo minacciato il suicidio, perchè costretto in casa e perchè, se le sue condizioni di salute si fossero aggravate, il personale del 118 sarebbe stato costretto a trasportarlo per cinque piani. Per ora la luce è tornata e la questione è risolta.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*