Sport

Al Brindisi non piace l’etichetta di “grande favorita”

BRINDISI- Guai a sentirsi favoriti. In casa del Brindisi regna sovrana la cautela. La squadra del presidente Flora da molti addetti ai lavori indicata quale possibile squadra “Ammazza campionato” non gradisce tale etichetta e vede nel girone di appartenenza almeno sei altri club con le carte in regola per lottare per il vertice della classifica. Certamente il fatto di essersi mossi sul mercato con netto anticipo rispetto ad altri e con efficacia, fanno puntare il dito sulla squadra allenata da mister Chiricallo. In realtà sullo stesso piano del Brindisi si pongono anche altre squadre tra cui il Bisceglie fresco di vittoria proprio contro i biancazzurri in Coppa Italia di serie D.

Tentativi, secondo la società di spostare il mirino dell’attenzione, e niente piu’. Infine a pochi giorni dall’inizio del campionato è pace tra amministrazione comunale e società che appena due giorni fa si sono incontrate per trovare un punto di intesa e mettere la parola fine alla guerra di comunicati stampa e dichiarazioni al vetriolo che invece hanno caratterizzato l’ultimo periodo. L’amministrazione comunale si è impegnata a trovare alcune aziende disposte a sostenere con contratti di sponsorizzazione l’impegno economico della società per la stagione che sta per iniziare.

Articoli correlati

Lecce, D’Aversa e il suo staff: c’è pure un salentino e Sullo

Redazione

Lecce, Catania archiviata. Fuori l’orgoglio: la Sud pronta a riaprire

Redazione

Prisma Taranto, nuovo rinforzo: ecco Badan

Redazione

Vigorito: “Riprendiamoci i punti lasciati sabato”

Redazione

Gallo a Piazza Giallorossa: “Tifosi calorosi, mi esaltano. Mai mancato il loro sostegno”

Redazione

Lecce, Tabanelli: “Volevo lasciare il calcio, Gattuso impazzì”

Redazione