Si procurano ferite con atti di autolesionismo e poi aggrediscono militari e sanitari, due arresti

doc cantina salice

CALIMERA- Si procurano ferite con atti di autolesionismo e poi aggrediscono militari e sanitari. E’ accaduto a Calimera. Finiscono nei guai BAMBU Costel, cittadino romeno, 29enne già in regime degli arresti domiciliari, e il fratello BAMBU Florim Cezar 27enne.
I due sono stati trovati sanguinanti: Costel aveva frantumato un posacenere con dei pugni procurandosi tagli, mentre Florim Cezar brandiva in mano un coltello a scatto di lunghezza totale cm. 22 di cui cm. 9 di lama affilata e con seghettatura alla base. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e il 118.

Appena i fratelli hanno visto il personale medico e i militari, hanno iniziato ad inveire contro di loro, urlando e brandendo, Florim Cezar, un coltello a scatto, ed Costel uno da cucina con lama seghettata.

La situazione stava diventando pericolosa, ma alla fine i carabinieri sono riusciti a bloccarli.

Per i due è scattato l’arresto per resistenza e violenza a pubblico ufficiale e per minacce, il tutto aggravato dall’uso di armi. I coltelli utilizzati da Florim Cezar e da Costel sono stati sequestrati e verranno depositati presso l’Ufficio Corpi di Reato del Tribunale di Lecce.

1

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*